Libro Bianco della Gastroenterologia Italiana

Sulla base di protocolli d’intesa con il Ministero della Salute dal 2005 in poi, FISMAD ha analizzato i dati di flusso del Ministero riguardanti l’assistenza alle malattie dell’apparato digerente su tutto il territorio italiano. Sulla base dei dati raccolti nel primo Libro Bianco della Gastroenterologia Italiana , presentato al Ministro della Salute nel 2011, è stato valutato il peso epidemiologico delle malattie digestive in Italia e l’impatto dell’assistenza specializzata sull’esito clinico, dimostrando che qualunque italiano, se è assistito in un reparto di Gastroenterologia, riceve un’assistenza più appropriata ed efficace che in altri reparti, con un dimezzamento della probabilità di decesso legato alla malattia digestiva, anche per malattie con i caratteri dell’emergenza come l’emorragia digestiva. Il Libro Bianco e le successive ri-analisi hanno tuttavia evidenziato la carenza di specialisti gastroenterologi e di reparti di gastroenterologia , cruciali per la cura delle malattie digestive, ma anche per la prevenzione.

Lascia un commento